Cina · viaggi

Viaggio a Pechino – seconda parte

L’indomani dell’arrivo a Pechino è stato dedicato alla Grande Muraglia. Non potevo aspettare, dovevo vederla subito, non sia mai che non rimanesse il tempo necessario o nel frattempo me la spostassero. Le sezioni visitabili sono diverse; noi abbiamo scelto Badaling (八达岭), la più vicina a Pechino (leggi anche: la più affollata), ma fortunatamente a gennaio non c’è la solita orda. Continua a leggere “Viaggio a Pechino – seconda parte”

expat life · viaggi

Cose a caso

Questi primi giorni del 2018 possono essere sintetizzati così:

  • Ho sviluppato una dipendenza da Bubble tea, credo irreversibile
  • Ho mangiato qualsiasi cosa contenesse tè matcha
  • Continua a fare un freddo indecente e a nevicare. Le temperature sono talmente basse che si può tenere la roba in giardino piuttosto che in freezer (true story di quando è andata via la luce per diverse ore)
  • Una mia alunna dell’asilo mi ha detto che sono Beautiful
  • Sono riuscita a chiedere le ferie alla direttrice della scuola che non parla una parola d’inglese senza usare quasi per niente il traduttore sul cellulare
  • Ciononostante, il mio cinese continua ad essere pessimo
  • Tra due settimane visiterò Pechino (tanti, ma tanti cuori)

Per ora, dal Polo Nord è tutto.

Continua a leggere “Cose a caso”

Cina · expat life · viaggi

E così ho concluso il mio 2017 cantando davanti a 200 persone

Ho trascorso un capodanno decisamente surreale.

Sono sopravvissuta ad una cena di mille ore e ho cantato davanti ad una platea di 200 cinesi. Su un palco. Da sola. Ma partiamo dall’inizio: la mia scuola ha organizzato la serata ed erano presenti tutti i miei colleghi e capi (ahahah). Scopro che la faccenda è seria: ognuno deve esibirsi – viene arbitrariamente deciso da altri che io devo cantare, in inglese, va bè. Non mi dilungherò sulle mie capacità canore e dirò solo che ho scelto These boots are made for walking, perché se l’ha cantata Jessica Simpson ce la posso fare pure io eccheccavolo. Continua a leggere “E così ho concluso il mio 2017 cantando davanti a 200 persone”

expat life · viaggi

10 cose che ho imparato sulla vita in Cina

La Cina è un mondo talmente grande che non basterebbe una vita per conoscerlo tutto. Ogni giorno in questo paese è una nuova avventura e scegliere solamente 10 cose – più o meno serie – dove esistono mille differenze con la cultura occidentale non è affatto facile. Queste sono quelle che più hanno colpito la mia attenzione dopo ormai due mesi trascorsi sul suolo cinese. (Il tempo vola!) Continua a leggere “10 cose che ho imparato sulla vita in Cina”

viaggi

Supermercati in Cina e stranezze alimentari

Andare a fare la spesa in Cina è un’esperienza affascinante. Esattamente come ci si aspetta, i supermercati sono enormi e vendono qualsiasi cosa. Una delle prime cose che ho imparato sulle abitudini locali è che i cinesi non amano cucinare, e in effetti gli scaffali pullulano di piatti pronti, dai noodles istantanei a pietanze più elaborate. Diciamo che un primo indizio l’avevo avuto appena arrivata nella nuova casa: 9 attività commerciali su 10 nel mio quartiere sono ristoranti. Ristoranti cinesi – ovvio: la cucina straniera non è molto di moda nelle piccole città, e quei pochi posti che servono  cān, ovvero cibo occidentale, ti fanno venir voglia di mangiare cinese per sempre dopo aver dato un rapido sguardo alle foto dei piatti sul menu.

noodles Continua a leggere “Supermercati in Cina e stranezze alimentari”

viaggi

Around Xi’an

A Xi’an sono stata si e no una settimana da quando un mese e mezzo fa sono arrivata in Cina. Nonostante non sia riuscita a vedere tutto ciò che era sulla mia lista  – ci sarà tempo più avanti – , me ne sono innamorata subito e non vedo l’ora di tornarci in pianta stabile. Xi’an è considerata una città di media grandezza (con 9 milioni di abitanti!), secondo gli standard cinesi. A me è parsa tanto immensa con le sue distese sterminate di grattacieli da far sentire sopraffatti e minuscoli. Continua a leggere “Around Xi’an”